Modello di gestione del Castello Carlo V

Castello Carlo V di Lecce

2018 - Convegno

Molto interessante e di grande stimolo il seminario svolto lo scorso 29 giugno e che ha coinvolto la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto, insieme ai settori Cultura, Lavori pubblici e Patrimonio del Comune di Lecce, per discutere del modello di gestione del Castello Carlo V col professore Giuseppe Gherpelli, docente universitario con una lunga esperienza in ambito teatrale e culturale che può vantare, tra le altre cose, il ruolo di project manager di Pistoia Capitale italiana della Cultura 2017.

modello di gestione del Castello Carlo V 01


Un ringraziamento all'assessore Antonella Agnoli che con grande convinzione e determinazione ha reso possibile questo incontro offrendo un’eccezionale opportunità di riflessione, condivisione e costruzione del lavoro che ci vedrà coinvolti nei prossimi mesi.

Organizzato, infatti, dall'assessore Agnoli, il seminario ha visto per la prima volta il Comune - presenti gli assessori Rita Miglietta e Poalo Foresio, unitamente ai loro uffici - e la Soprintendenza condividere a pieno tutte le problematiche inerenti il Castello, che hanno causato finora le ben note difficoltà gestionali.
La grande esperienza del professor Gherpelli, tra i massimi esperti di gestione dei beni culturali, ha permesso di avviare un percorso probabilmente lungo ma interessantissimo, nella consapevolezza che solo Istituzioni culturali forti possano controllare e governare il grande sviluppo turistico che coinvolge la città di Lecce.

modello di gestione del Castello Carlo V 02


Partendo, infatti, dalla ferma volontà condivisa da tutti di cambiare completamente la percezione di non luogo che del Castello hanno per primi i leccesi, il percorso intrapreso permetterà di costruire una strategia condivisa perché il Castello, che rappresenta la maggiore architettura fortificata del Mezzogiorno, racconti sé stesso e la sua storia, ed ospiti mostre temporanee svolgendo finalmente il ruolo che gli è proprio e per il quale il Ministero lo ha già da tempo riconosciuto Grande Attrattore Culturale.

modello di gestione del Castello Carlo V 03