Io sono un ulivo

Lecce - Monastero degli Olivetani, viale San Nicola

2018 - Convegno

Il paesaggio è il risultato di azioni dell’uomo e della natura che hanno portato alla lenta costruzione di quegli equilibri che sono alla base di ogni ragionamento sulla sostenibilità, godibilità e bellezza.

È evidente che il compito delle Istituzioni chiamate a salvaguardare l’interesse comune relativo al bene-paesaggio non è soltanto di conservare, quanto piuttosto di reinventare lo stesso attraverso una tensione quotidiana. L’uomo ha sempre vissuto uno strettissimo rapporto con la natura e l’ambiente, in un unicum monumentale nel quale ogni singola testimonianza costituisce il culmine di una composizione la cui armonia è costituita dalle vibrazioni di tutti gli elementi.
Nel nostro territorio l’ulivo è uno dei protagonisti di tale fenomeno.

Su questi concetti sarà articolato il contributo dell’Arch. Maria Piccarreta, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto, al seminario “Io sono un ulivo. Esseri vegetali ed esseri umani. Il paesaggio siamo anche noi”, che si terrà venerdì 29 giugno, a partire dalle ore 18:00, presso il Monastero degli Olivetani di Lecce.

L’evento sarà dunque l’occasione per cominciare a porre alcuni presupposti per ragionare sul futuro dei nostri paesaggi e, in particolare, del cosiddetto “mare verde” salentino.

 

L’evento, organizzato dal Club Lions Puglia, si concentrerà su alcune parole chiave: olio, ulivi, energia, eredità culturale, patrimonio diffuso, risorsa, sviluppo sostenibile, paesaggio umanizzato, paesaggio culturale e sarà suddiviso in due differenti momenti: la tavola rotonda dal titolo “Io sono un ulivo. Esseri vegetali ed esseri umani. Il paesaggio siamo anche noi”, con degustazione finale di oli d’oliva, e un laboratorio didattico riservato ai bambini dai 4 ai 10 anni.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare i primi risultati del progetto InterregMed Aristoil, realizzato in collaborazione con la Regione Puglia, Coordinamento Politiche Internazionali. Obiettivo principale del progetto è il rafforzamento di una rete di produttori di olio extra vergine d’oliva con effetti salutistici, oltre al miglioramento della competitività del settore dell’olio d’oliva del Mediterraneo, attraverso lo sviluppo di un Living Lab di aziende produttrici e l’applicazione di metodologie di produzione e controllo di qualità innovativi che portino alla produzione di un olio di oliva con maggiori proprietà nutraceutiche.

 

io sono un ulivo